Fiano Romano (RM), Italia, 2013

Il progetto è stato sviluppato in occasione di Borgofestival 2013 in collaborazione con LAN, collettivo di architetti esperto in strutture Arundo Donax coordinato dall’architetto Francesco Poli. È stata realizzata una struttura temporanea che unisce in un’unica esperienza le tecniche costruttive relative a due materiali naturali: canna mediterranea e paglia. Si tratta quindi di una copertura leggera in fasci di canne “Arundo Donax” e all’interno di essa un sistema di sedute realizzato con balle di paglia rivestite di intonaco a base di calce idraulica naturale per consentirne la fruizione. La struttura temporanea è stata utilizzata dall’amministrazione di Fiano Romano per ospitare eventi artistici di vario genere durante la programmazione estiva. Per costruirla è stato organizzato un workshop formativo durante il quale i partecipanti hanno potuto apprendere le caratteristiche di alcuni materiali naturali e le relative modalità costruttive. L’evento è stato organizzato in collaborazione con Giamp, una associazione culturale attiva a Roma nell’ambito delle arti performative e della formazione.

Team progetto: Paolo Robazza, Francesco Poli, Giulio Mattioli, Gilles Mascaro, Marina Leuzzi, Michele Todisco, Mariangela Bruno
Committente: Comune di Fiano Romano
Tipo di intervento: installazione temporanea
Importo lavori: 1.600 euro
Dimensioni: 36 mq
Crediti foto: Paolo Robazza
Realizzazione: completa
Partecipanti al workshop: Valentina Fantini, Gioia Greco, Stefania Grosso, Alessio Chiappini, Giovanni Bellini, Maria Abbracciavento, Lidia Massaro, Valeria Bonanni, Daniela Mancini, Perla Colamesta, Sara De Bellis, Letizia Di Bella, Gabriel Hein, Ivano Zandri, Mauro Faggiolo, Gianluca Severo

LINK
Video del progetto